News

   Cerca news

Rifiuti/ Carta riciclata, la Cina non compra più. Allarme smaltimento...

Torino, città in cerca di una discarica

Emilia-Romagna: semplificazioni nella gestione rifiuti per le aziende agricole

Rifiuti: siglato accordo ANCI-CONAI

Emergenza rifiuti in Campania, via libera del Senato

La Corte Ue: Il cdr di qualità non è un sottoprodotto

Deposito temporaneo, è luogo di produzione anche quello...

Export rifiuti radioattivi, nuove istruzioni Ue agli Stati membri

Centri raccolta rifiuti, Albo gestori eviterà aggravi burocratici

Omessa "Via" impianti smaltimento, errore scusabile per...

Rifiuti: in Dl ancora proroghe per smaltimento in discarica e tariffa

Differenziata: troppi rifiuti, poca domanda

Riciclaggio moduli fotovoltaici: PV CYCLE si impegna a raccogliere almeno il...

In Gazzetta il nuovo MUD per il 2009

Regione Umbria: è legge la proposta sugli "acquisti verdi"

Disponibili le presentazioni di "Acquisti Verdi Expo" ad Ecomondo 2008

Crisi nel settore del recupero rifiuti: il comunicato stampa di FISE-Unire

Torino avrà il termovalorizzatore

Piano specifico di prevenzione e gestione degli imballaggi e dei rifiuti di...

Atti del seminario 'la partecipazione dei cittadini nella gestione...

next  last 


 Inserisci le news pił recenti nel tuo sito



 Inserisci le news pił recenti nel tuo sito |  Iscriviti alla newsletter

   Cerca news  Vai alla Home Page  Registrati su Borsarifiuti.com

Toscana: è nato Ato Toscana Centro: sostituirà tre enti


05 November 2008

E' nato l'Ato Toscana centro. La nuova realta' sostituira' i precedenti tre Ato dei rifiuti di Firenze, Prato e Pistoia ed avra' il compito di attuare quanto era stato previsto nei vecchi Piani provinciali per la gestione dei rifiuti e poi confermato nell'elaborazione dei Piani straordinari fatta dai vecchi Ato. «Sono felice di vedere che le cose procedono e che la nuova legge per la gestione dei rifiuti urbani in Toscana sta dando i frutti», ha detto l'assessore regionale all'ambiente Anna Rita Bramerini, ricordando che non e' trascorso ancora un anno dal varo della nuova legge (Lr 61/2007) e che in neppure dodici mesi e' stato superato uno degli scalini considerati piu' difficili da varcare nell'attuazione delle nuove norme, cioe' lo snellimento da dieci a tre Ato, un passaggio fondamentale per migliorare le economie di scala e rendere le gestione del ciclo integrato dei rifiuti in Toscana piu' efficiente.

L'Ato Centro, che nella fase di transizione e' stato guidato dal sindaco di Pistoia Renzo Berti nella veste di Commissario regionale, ha scelto i suoi organi dirigenti, affidando la presidenza a Riccardo Gabellini (gia' presidente dell'Ato di Firenze) e si e' dotato di un consiglio di amministrazione di sei membri: Gianni Gianassi, sindaco di Rufina, Mario Tuci, assessore all'ambiente del Comune di Pistoia, Piero Razzoli, sindaco di Montale, Carlo Tempesti, sindaco di Cerreto Guidi, Camilla Curcio, assessore all'ambiente del comune di Prato.

«Confido - ha detto l'assessore Bramerini - che a breve anche gli altri due Ato diventino operativi e si chiuda cosi' la fase commissariale». Comuni e Commissari stanno lavorando bene e sono fiduciosa sul rapido avvio delle procedure per l'attuazione delle previsioni contenute nei Piani straordinari. L'Ato Centro parte da una situazione difficile, dato che Firenz e e Prato hanno una significativa carenza di impianti, in particolare di impianti finali per lo smaltimento dei rifiuti, ma sono convinta che presto questa criticita' possa essere superata».

Url : http://www.adnkronos.com/IGN/Regioni/Toscana.php?id=3.0.2663368962
Fonte: adnkronos

Add to Google

Attenzione: Per ricevere le nostre news sui rifiuti direttamente nella tua email clicca qui








Home Chi siamo Contatti Regolamento Documenti e utilità Aiuto | Faq Link Archivio Listings Alert Crediti